Perché si russa? Cause e rimedi per smettere di russare la notte

russare-blog

Perché russiamo?

È la domanda che si pone chi soffre di roncopatia e soprattutto i loro partner. I primi desiderosi di eliminare ciò che spesso è un vero e proprio disagio, gli altri invece di recuperare il sonno perduto.

Ecco le possibili cause di questo disturbo e tutti i rimedi per smettere di russare e assicurarsi finalmente un buon riposo notturno.

Russare la notte: le cause

Probabilmente almeno una volta nella vita è capitato a tutti di russare. Quando però il disturbo si fa frequente, può diventare un serio problema per chi ne soffre. Scarsa qualità e durata del sonno, apnea notturna, senso di stanchezza durante tutta la giornata e irritabilità sono tutte problematiche che comportano il russare.

Le famose vibrazioni sonore che disturbano il sonno si verificano nel momento in cui l’emissione dell’aria dalla bocca e dalle cavità nasali è ostacolata. Le cause che provocano quel fastidioso rumore sono varie. All’origine dell’ostruzione del passaggio dell’aria nel naso potrebbero esserci seri problemi come una deviazione del setto nasale, una malformazione del palato o adenoidi dilatate. Anche i problemi al naso legati a influenza, sinusite, allergie o raffreddore possono portare a russare durante la notte.

Tra i fattori che possono incidere sull’insorgere di questo fenomeno vi è l’età. Col passare degli anni la muscolatura del palato molle e dell’ugola perdono tono. È proprio questa condizione dei muscoli della gola e del cavo orale a causare la roncopatia cronica. Anche la posizione assunta mentre si dorme fa la differenza. Chi russa dovrebbe cercare di dormire su un fianco e non sulla schiena.

Infine, anche uno stile di vita errato può contribuire al manifestarsi del problema. Obesità, fumo e alcool sono tutti elementi che aumentano la possibilità di russare.

I rimedi per non russare

Individuare le cause del russare è il primo passo per elaborare la strategia giusta in grado di risolvere il problema. Erbe aromatiche, cerotti e buone abitudini sono tutti preziosi alleati contro quel fastidioso rumore che la notte non lascia dormire il tuo partner. Entriamo nel dettaglio.

Rimedi naturali

Come sempre, affidarsi ai doni della natura potrebbe essere la soluzione ideale per combattere la roncopatia.

Tra i rimedi naturali più efficaci troviamo indubbiamente gli oli essenziali. Basta mettere alcune gocce di olio essenziale di eucalipto o menta peperita sotto il naso o nei diffusori di aromi prima di dormire. Queste essenze hanno proprietà disinfettanti e decongestionanti e facilitano la respirazione.

Anche l’acqua e il sale marino possono dare una mano a smettere di russare. Questi ingredienti non servono solo a preparare un rilassante pediluvio, ma sono utili a liberare il naso con le irrigazioni nasali. Questa sorta di spray nasale fai da te allevia le infiammazioni del naso e aiutano a espellere il muco.

Una valida alternativa alle irrigazioni nasali è il bagno di vapore per il viso. È sufficiente far bollire una pentola d’acqua, versare un po’ di bicarbonato o alcune gocce di olio essenziale, posizionare un asciugamano sopra la testa e lasciarsi avvolgere il viso dal vapore.

Altri metodi per evitare di russare

In commercio esistono vari prodotti da indossare durante il sonno che migliorano la respirazione e aiutano a smettere di russare.

Tra questi, i cerotti nasali sono senza dubbio i più utilizzati e comodi da usare. Il cerotto funziona principalmente in caso di congestione nasale. Posto sul naso prima di andare a letto, da una mano a dilatare le narici durante la respirazione notturna. In questo modo, la quantità d’aria che penetra nelle vie respiratorie sarà maggiore riducendo così il rumore.

Anche il bite anti russamento può essere un ottimo aiuto per evitare di russare. Si tratta di un piccolo apparecchio dentale che ha il compito di lasciare aperto un piccolo spazio sotto la lingua per favorire il passaggio dell’aria. Sarà necessario indossarlo solamente durante la notte. Come già accennato in precedenza, molto spesso si russa proprio a causa delle vibrazioni dei tessuti molli della gola.

Smettere di russare: i nostri consigli

Quando si vuole smettere di russare, oltre che identificare la causa esatta del disturbo è importante cambiare alcune abitudini e seguire questi semplici consigli.

La prima cosa da fare è adottare un’alimentazione sana ed equilibrata. Abbiamo già accennato di come l’obesità influisca sul russare la notte. Perciò, sono banditi i cibi grassi, così come il consumo di alcolici, sì a frutta e verdura di stagione. Restando sul tema dei vizi da eliminare, anche il fumo andrebbe evitato.

Esistono anche alcuni trucchetti che si possono adottare quando si va a letto per smettere di russare. Ad esempio, è consigliabile dormire su un fianco piuttosto che sulla schiena o usare due cuscini in modo per lasciare maggiormente libera la gola e adottare una posizione che tenga aperte le vie respiratorie. Naturalmente senza assumere posizioni scomode e dolorose per il collo e la schiena.

L’ultimo consiglio che vogliamo darti è rilassarti prima di andare a dormire. Stress e ansia disturbano il sonno e possono favorire il russare. Combatterli ti aiuterà a liberare la mente, smettere di russare e tu e il tuo partner potrete finalmente riposare.

Se consoci qualche altro trucchetto per smettere di russare faccelo sapere nei commenti.

Buon riposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli sconti e le offerte delle nostre SPA

Ho letto e accetto l'Informativa sulla Privacy