Massaggio californiano: storia, tecniche e benefici

massaggio-californiano

Massaggio californiano: un viaggio alla ricerca della perfetta armonia tra corpo e mente in pieno stile New Age. Scopriamo insieme storia, tecniche e benefici.

La storia

Il massaggio californiano nasce vicino a San Francisco, in quello che è definito il primo centro New Age fondato negli anni ’70, Esalen. È proprio sotto l’influenza del movimento della “Nuova era” che prende forma questa pratica massoterapica. Tecniche di respirazione, manovre del massaggio svedese e la sapienza degli indiani d’America si fondono per perseguire un unico obiettivo: ritrovare quell’equilibrio interiore che ci fa sentire in armonia con il resto del mondo. I suoi movimenti ampi e lenti liberano corpo e mente da tensioni e preoccupazioni e trasmettono energia. Il vuoto lasciato dall’abbandono di ansia e stress è riempito da una maggiore consapevolezza di se stessi, autostima e pace. Non a caso è chiamato anche massaggio rilassante psicosomatico o massaggio meditativo.
Vediamo ora come si svolge il massaggio californiano.

La tecnica

Come abbiamo già accennato, lo scopo del massaggio californiano è quello di infondere energia in tutto il corpo e condurre l’individuo a uno stato di totale rilassamento. Durante il massaggio, il cliente è completamente nudo. Chi ha difficoltà a rilassarsi senza veli, può tenere gli indumenti intimi. Il trattamento si serve di movimenti dolci, ampi e ritmici che avvolgono l’intero corpo e interessano principalmente la superficie della pelle. Nel corso del trattamento sono utilizzate svariate tecniche. Movimenti come sfioramento, impastamento, pressione scivolata, frizione, allungamento, becco d’anatra si alternano seguendo il ritmo della respirazione del paziente.
Per stimolare le terminazioni nervose e la muscolatura occorre agire più in profondità. Per fare ciò e rendere i movimenti più fluidi, si ricorre all’utilizzo di oli essenziali, i quali con il loro profumo agevolano il rilassamento (aromaterapia).

I benefici

benefici del massaggio californiano si riscontrano sia a livello fisico sia psicologico. Dal punto di vista fisico, i vantaggi di questo trattamento sono simili a quelli del massaggio modellante. La dolcezza dei suoi movimenti permette di sciogliere le tensioni muscolari, ha un effetto idratante e tonificante sulla pellestimola la circolazione linfatica e sanguigna e combatte la cellulite.
Il massaggio californiano è noto anche per la sua capacità di agevolare la perdita di peso. Infatti, favorisce la digestione, accelera il metabolismo e aiuta a eliminare le tossine.
L’ondata di energia e relax che invade il corpo durante questo massaggio si estende anche a livello mentale. Il sistema nervoso ritrova il suo equilibrio e ansia e stress si dissolvono lasciando spazio a una sensazione di armonia tra corpo e mente. Così come nel massaggio Reiki, la mente si libera di problemi e preoccupazioni agevolando un percorso introspettivo che porta a una migliore percezione del proprio corpo e a un aumento dell’autostima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli sconti e le offerte delle nostre SPA

Ho letto e accetto l'Informativa sulla Privacy