Cura e benessere dei piedi: problemi frequenti e soluzioni

cura-dei-piedi

La cura e l’igiene dei piedi sono fondamentali per prevenire alcune patologie che spesso li colpiscono. Conosciamo i problemi più comuni e come prendersi cura della salute dei piedi.

L’importanza della cura dei piedi

piedi sono una parte molto importante del nostro corpo. Sono il nostro contatto col terreno, sostengono il peso del corpo, permettono di camminare e sono considerati il nostro “secondo cuore”. Essi infatti, funzionano come pompa che facilita il ritorno venoso del sangue. Nonostante ciò, spesso si tende a trascurare la salute dei piedi, ricordandosi di prendersene cura solo dopo l’insorgenza di dolori e fastidiose patologie. Non è raro che i piedi siano colpiti da spiacevoli problemi, come ad esempio calliunghia incarnita o onicomicosi. Per far fronte a queste patologie, è importante conoscere il problema e adottare alcuni accorgimenti nel nostro stile di vita che aiutano a preservare la salute dei piedi.

I problemi più comuni dei piedi

Ecco i problemi più comuni che colpiscono i piedi:

  • Alluce valgo. Questa patologia molto dolorosa consiste in una deformazione dell’alluce, il quale si sposta verso le altre dita e allo stesso tempo il primo metatarso sporge lateralmente (borsite). Nella maggior parte dei casi è ereditario.
  • Piede piatto. In questo caso la curvatura dell’arco plantare è totalmente o parzialmente assente. Predisposizione genetica, sovrappeso, debolezza muscolare o scarpe inadeguate sono le principali cause di questa patologia.
  • Fascite plantare. Si tratta dell’infiammazione del legamento arcuato che va dal tallone alle dita. Spesso è causata dall’uso di scarpe troppo basse, sovrappeso, allenamenti errati o contratture ai muscoli della gamba.
  • Unghia incarnita. In questo caso, uno degli angoli appuntiti dell’unghia del piede penetra nella pelle causando infiammazione e dolore. Spesso è causata da scarpe scomode, infezioni fungine, scarsa igiene del piede e un’errata cura dell’unghia.
  • Calli e duroni. Causati da sfregamenti e pressioni eccessivi, i primi sono delle piccole e dolorose lesioni, i secondi sono degli ispessimenti della pelle.
  • Piede dell’atleta. Si tratta di un’infezione fungina che riguarda l’interno delle dita dei piedi. Desquamazione della pelle, prurito e cattivi odori sono i sintomi principali.
  • Onicomicosi. È un’infezione fungina che ispessisce, sfalda e ingiallisce le unghie.
  • Verruche. Sono delle escrescenze cutanee dalla superficie ruvida causate dal virus del papilloma umano. Hanno piccole dimensioni e spesso mantengono il colore della pelle.

Cosa fare per mantenere i piedi in salute

Per mantenere i piedi in salute è sufficiente seguire in maniera costante alcune regole. Vediamole:

  • Scegliere la scarpa giusta. Innanzitutto, la scarpa dev’essere comoda. In questo modo si evitano calli e si favorisce la mobilità. Per evitare invece problemi di postura, è importante che il tacco non sia né troppo alto né troppo basso, la suola non deve essere troppo rigida e si consiglia l’uso di solette plantari. Per evitare invece un’eccessiva sudorazione e cattivi odori occorre utilizzare scarpe costruite con materiali naturali.
  • Fare un pediluvio. Specialmente la sera, un bel pediluvio è molto efficace per rilassare e ridurre la stanchezza e il gonfiore dei piedi. Riempite una bacinella con acqua tiepida e tenete i piedi immersi per circa 10 minuti. Durante il pediluvio, potrete servirvi dell’ausilio di altri prodotti come sale marino e oli essenziali.
  • Tagliare le unghie in maniera corretta. La prima regola da seguire, soprattutto per evitare problemi fastidiosi come l’unghia incarnita, è quella di effettuare dei tagli netti, senza smussare gli angoli. Questi ultimi devono essere a 90° e visibili. Se è possibile, evitate l’uso di forbici appuntite.
  • Idratare i piedi. Soprattutto con l’avanzare dell’età, idratare i piedi è molto importante. È fondamentale quindi lavare tutti i giorni i piedi e utilizzare delle creme idratanti, in particolare nelle zone più soggette a secchezza come i talloni. Non dimenticate di asciugare bene i piedi per evitare la comparsa di funghi.
  • Ginnastica del piede. La sera, una volta tolte le scarpe, è bene compiere un po’ di ginnastica al piede. Soprattutto per chi fa una vita sedentaria, è importante per allenare la mobilità dei piedi e attivare la circolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli sconti e le offerte delle nostre SPA

Ho letto e accetto l'Informativa sulla Privacy